Home DonatoPoliticaPress E’ Angelino Riggio il candidato del PD alle elezioni comunali di Nichelino
E’ Angelino Riggio il candidato del PD alle elezioni comunali di Nichelino PDF Print E-mail
Written by Administrator   
Monday, 24 February 2014 07:45

E’ Angelino Riggio il candidato del PD alle elezioni comunali di Nichelino

Torino – Domenica 16 febbraio. E’ davvero incredibile come in politica un risultato che pareva già scritto possa cambiare in maniera improvvisa. Fino ad un mese fa, infatti, Riggio si dedicava ai suoi nipoti e alla libreria da lui fondata. Adesso, invece, è candidato sindaco per la terza volta alle elezioni comunali di Nichelino, che lo vedono favorito.

A seguito di uno scontro davvero acceso, Riggio, in questa domenica piovosa, è riuscito a battere con uno scarto di trentotto voti la candidata del sindaco Giuseppe Catizone e dell’ex parlamentare Salvatore Buglio Carmen Bonino, anche lei medico di base come Riggio e favorita della vigilia. Soddisfatto anche il candidato di Sel Alessandro Azzolina, che con 1173 voti è riuscito ad ottenere il 18% dei consensi.

L’esito delle primarie, con seimila nichelinesi alle urne, ha fatto chiaramente capire il giudizio dei nichelinesi sulle giunte Catizone, che spesso hanno commesso errori grossolani. Da segnalare, inoltre, la volontà di cambiamento rispetto alla storia recente della politica di questa città di cinquantamila abitanti nella prima cintura di Torino. Infatti, nonostante fosse già stato sindaco due volte durante la Prima Repubblica, Riggio è stato fin da subito aiutato dai Giovani Democratici di Nichelino (che in pratica sono nati grazie a lui) e Alessandro Azzolina che ha solo trent’anni.

Davvero palpabile lo sconforto nel comitato elettorale di Carmen Bonino, sostenuta anche dal sindaco di Roma, Marino. Secondo me, infatti, forte di numerosi appoggi davvero consistenti, la Bonino era convinta di avere la vittoria in pugno. Alla fine per lei è arrivata una sconfitta inattesa che ha colto di sorpresa lei ma soprattutto il suo staff, capeggiato da un Buglio che invoca il riconteggio dei voti per il bene del partito dimenticandosi che lui il partito l’ha lasciato per essere rieletto la terza volta parlamentare, salvo poi ritornarvi per essere eletto segretario comunale. Anche l’ex sindaco Catizone annuncia battaglia e addirittura si dice disposto a querelare Riggio per aver definito la politica della sua giunta “corrotta”. Accuse che tra l’altro lasciano il tempo che trovano, perché ormai i nichelinesi del centro sinistra si sono espressi su chi dovrà essere il loro candidato sindaco.

Poco o nulla si muove negli altri schieramenti. Tuttavia Fratelli d’Italia ha annunciato di aver trovato un candidato sindaco nella persona di Andrea Sinopoli. Impossibile per lui aspirare alla poltrona da sindaco, mentre non è utopistico sperare in un posto nel Consiglio Comunale. Ancora una tegola, dunque, per Forza Italia, che con la scissione di Fratelli d’Italia rischia addirittura di uscire dal consiglio comunale di Piazza Camandona. Luigi Maria D’Auria

 
Powered by Aerobico.it